Aderenza al trattamento anti-melanoma

In un recente studio condotto presso la Loyola University di Chicago sono state identificate diverse caratteristiche demografiche e clinco-patologiche dei pazienti con melanoma che risultano associate a una scarsa aderenza ai protocolli di sorveglianza per il tumore.
Lo studio ha valutato retrospettivamente 186 pazienti diagnosticati con melanoma tra il 2005 e il 2015, analizzando la frequenza delle visite di follow-up nei 5 anni successivi alla diagnosi. Tra il 58,4 e il 74,5% dei pazienti aveva inizialmente aderito ad un programma di controllo intensivo, ma le percentuali di aderenza diminuivano nel corso dei 5 anni. In parallelo il tasso annuale di pazienti scarsamente aderenti ai programmi di controllo è aumentato dal 7,3% al 23,6%.
Correlando i risultati con le caratteristiche dei pazienti è emerso che i soggetti con meno di 50 anni, quelli senza assicurazione sanitaria, e i pazienti diagnosticati con melanoma in stadio IIIB avevano i più bassi livelli di aderenza ai programmi di controllo. Queste informazioni possono aiutare i dermatologi a definire e personalizzare meglio i programmi di follow-up, con particolare attenzione alle categorie di pazienti identificati come scarsamente aderenti.


Fonte: Reserva J, Janeczek M, Joyce C, et al. A retrospective analysis of surveillance adherence of patients after treatment of primary cutaneous melanoma. J Clin Aesthet Dermatol. 2017 Dec; 10(12): 44–48

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *