Aggiornamento delle linee guida sul trattamento dei disturbi digestivi da parte del NICE

Secondo le nuove raccomandazioni del NICE, i medici di medicina generale dovrebbero lasciare un periodo di washout di 2 settimane dopo l’uso di un inibitore di pompa protonica (PPI) prima di effettuare il test del respiro o il test dell”antigene fecale per la diagnosi dell’Helicobacter pylori.  Le linee guida includono anche nuovi pareri sugli interventi per la malattia da reflusso gastro-esofageo. La guida suggerisce ai medici di prescrivere ai pazienti con reflusso gastro-esofageo un inibitore di pompa protonica a dosaggio pieno per 8 settimane per guarire una grave esofagite, prendendo comunque sempre in considerazione le preferenze del paziente e il quadro clinico, incluso le condizioni di salute e le possibili interazioni con altri farmaci. Il NICE raccomanda un PPI a dose piena come terapia di mantenimento a lungo termine per le persone con grave esofagite, tenendo conto delle preferenze della persona e del quadro clinico complessivo (tra cui la tollerabilità al PPI, le condizioni generali di salute, le possibili interazioni con altri farmaci). L”endoscopia non dovrebbe essere proposta di routine per diagnosticare l”esofago di Barrett (metaplasia a carico dell”epitelio esofageo distale), ma deve essere considerata in caso di reflusso gastro-esofageo. Il NICE raccomanda di discutere col paziente le sue preferenze e i fattori di rischio individuali. I medici dovrebbero fornire la terapia di eradicazione dell’H. pylori nei pazienti risultati positivi per H. pylori e che hanno un’ulcera peptica. Per chi assume farmaci anti-infiammatori non-steroidei (FANS) con diagnosi di ulcera peptica, è consigliabile sospendere l”uso di casino online FANS, se possibile; offrire PPI a dosaggio pieno o terapia con antagonisti dei recettori H2 (H2RA) per 8 settimane e, se è presente l’H. pylori, fornire successivamente la terapia di eradicazione. Inoltre, secondo il NICE è consigliabile prescrivere ai pazienti con ulcera peptica (gastrica o duodenale) e H. pylori un nuovo test per H. pylori da 6 a 8 settimane dopo l”inizio del trattamento, a seconda delle dimensioni della lesione. I medici di medicina generale dovrebbero prendere in considerazione il rinvio a un servizio specialistico per i pazienti di ogni età con sintomi gastro-esofagei, che non rispondono inspiegabilmente al trattamento.
Il rinvio ad un servizio specialistico dovrebbero essere considerato per le persone con sospetto reflusso gastro-esofageo che stanno pensando alla chirurgia, e per i pazienti con H. pylori che non hanno risposto alla terapia di eradicazione di seconda linea. I criteri di riferimento per l”endoscopia sono rimasti invariati rispetto al precedente orientamento. Il NICE consiglia di sottoporre immediatamente – lo stesso giorno – a visita specialistica i pazienti che presentano dispepsia insieme a un significativo sanguinamento gastrointestinale.Vai all”articolo originale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *