Autovalutazione della qualità della vita nei pazienti con AK e NMSC

Un studio tedesco ha valutato l’impatto di cheratosi attinica (AK) e cancro alla pelle non melanoma (NMSC) sulla qualità di vita (QoL) dei pazienti, utilizzando il questionario EQ-5D-5L, che misura come i pazienti percepiscono il proprio stato di salute.
Il questionario, incluso l’indice EQ e la scala VAS, è stato compilato da 1184 pazienti affetti da AK (73%), BCC (49%) e SCC (17%) arruolati in 29 centri clinici tedeschi. Associando le risposte ottenute con la diagnosi di un dermatologo è emersa una forte associazione tra tipo di diagnosi e QoL. I pazienti affetti solo da AK avevano un punteggio medio EQ/VAS pari a 78, significativamente maggiore rispetto ai pazienti con BCC (74), SCC (72) o BCC+SCC (69). Inoltre, prendendo in considerazione la progressione della malattia, i pazienti con AK+SCC avevano un punteggio medio minore rispetto a quello dei pazienti con sola AK (71 vs 78).
Nonostante AK e NMSC non siano malattie mortali, hanno un impatto negativo sul benessere dei pazienti e devono pertanto essere valutate e trattate correttamente per prevenire la riduzione della QoL nei soggetti affetti.


Fonte: Philipp-Dormston WG, Müller K, Novak B, et al. Patient-reported health outcomes in patients with non-melanoma skin cancer and actinic keratosis: Results from a large scale observational study analysing effects of diagnoses and disease progression. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2017 Nov 17. doi: 10.1111/jdv.14703. [Epub ahead of print]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *