Dal RAST test suggerimenti utili per la dermatite atopica

Il test del radioallergoassorbimento (RAST test) consiste nella misurazione quantitativa delle IgE sieriche in risposta a determinati allergeni, e può fornire ai pazienti con dermatite atopica delle importanti informazioni su quali allergeni evitare nella loro vita quotidiana per migliorare il loro stato di malattia.
I risultati di uno studio americano che ha analizzato retrospettivamente i dati di 54 pazienti con AD sottoposti a RAST test, hanno evidenziato che il 76% dei pazienti aveva una concentrazione anomala di IgE sieriche, superiore a 159 UI/ml.
Utilizzando i risultati del test come una guida, il 17% dei pazienti è riuscito tramite una o più modifiche allo stile di vita a migliorare la propria condizione senza la necessità di trattamenti topici o sistemici. Nella maggior parte dei casi le modifiche consistevano nell’evitare il pelo di animale, la gramigna o gli acari della polvere. In quest’ultimo caso tuttavia, gli autori sottolineano come a fronte di una modifica allo stile di vita spesso altamente impattante (pulizia intensa e rimozione di tappeti, tende, coprimaterassi e copricuscini) non è sempre garantito il raggiungimento di un risultato soddisfacente.


Fonte: Will BM, Severino R, Johnson DW. Identification of allergens by IgE-specific testing improves outcomes in atopic dermatitis. Int J Dermatol. 2017 Jun 20. doi: 10.1111/ijd.13673. [Epub ahead of print]