Gravità, sintomi, e soddisfazione nella psoriasi: il punto di vista dei pazienti e quello dei dermatologi

Uno studio internazionale pubblicato su JEADV ha evidenziato come pazienti e dermatologi siano spesso in disaccordo nella valutazione della gravità della psoriasi, la presenza dei sintomi e il livello di soddisfazione dopo il trattamento.
Lo studio ha analizzato i dati di 524 dermatologi e 3.821 pazienti inclusi nel programma Growth from Knowledge (GfK) Disease Atlas, che raccoglie i dati di pazienti psoriasici in trattamento sistemico provenienti da 9 paesi, tra cui alcuni stati Europei, Brasile, Messico, Russia e Corea del Sud.
Le risposte ai questionari hanno mostrato una buona concordanza di valutazione sulla gravità della malattia, sia alla diagnosi che al momento del sondaggio, con una percentuale di accordo del 61%, evidente soprattutto tra i pazienti con psoriasi da moderata a grave.
Pazienti e dermatologi erano solo lievemente–moderatamente d’accordo nella valutazione dei sintomi della malattia (quali prurito, arrossamento, desquamazione, bruciore) mentre in termini di soddisfazione dopo il trattamento le risposte date da medici e pazienti erano concordi solo nel 39% dei casi.
Nonostante siano stati rilevati pattern differenti nei diversi paesi in analisi, in tutti gli stati è emersa una generale discordanza tra medici e pazienti in termini di soddisfazione post-trattamento.


Fonte: Griffiths CEM, Augustin M, Naldi L, et al. Patient-dermatologist agreement in psoriasis severity, symptoms and satisfaction: results from a real-world multinational survey. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2018 Mar 10. doi: 10.1111/jdv.14937. [Epub ahead of print]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *