La scatola che contiene la rabbia dei bambini

Partendo dal presupposto che la rabbia non è negativa o positiva in sé, ma va riconosciuta e gestita come qualsiasi altra emozione ci sono molti modi per aiutare i bambini a farlo.
Imparare come muoversi nel panorama delle emozioni è un passo fondamentale per la crescita di ognuno di noi. In particolare la rabbia è molto importante nei bambini e spesso deriva dalla loro incapacità di rispondere alle richieste che arrivano dal mondo esterno e dal non sapere accettare i propri limiti e i limiti posti dalle regole.
Uno stumento facile ed utile per aiutare i bambini in età prescolare può essere il cestino della rabbia. Al di là di essere solo un oggetto fisico, il cestino o scatola della rabbia è più che altro un rituale, che facilita il riconoscimento di uno stato d’animo e di cosa l’ha provocato. Questa oggettivizzazione permette al bambino di isolare il sentimento della rabbia e metterlo via.
Il rituale è molto semplice: ogni volta che il bambino prova rabbia dovrà essere stimolato a riporre nel cestino un oggetto, meglio se un disegno, che rappresenti l’emozione che sta provando in quel momento.
Quando poi il bambino sarà calmo, sarà utile aprire la scatola della rabbia per ripercorrere le sensazioni e spiegarle.


Fonte: greenme.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *