Onicomicosi nei pazienti psoriasici senza trattamento immunosoppressivo

Uno studio pilota condotto in collaborazione tra la Facoltà di Medicina e l’Università Aristotele di Salonicco ha valutato la prevalenza dell’onicomicosi nei pazienti con psoriasi ungueale non in trattamento con agenti immunosoppressivi. L’assenza di trattamento in questi pazienti costituisce infatti un fattore di rischio indipendente per lo sviluppo di infezioni fungine alle unghie.
I ricercatori hanno raccolto i dati di 23 pazienti adulti con psoriasi ungueale afferenti al Papageorgiou General Hospital tra ottobre 2016 e febbraio 2017 e non in trattamento con terapia antifungina o immunosoppressiva.
Dall’analisi dei dati è emerso che il 34,8% dei pazienti era affetto da onicomicosi, una percentuale superiore a quella riscontrata nella popolazione generale (15-20%). Nella maggior parte dei casi si trattava di infezioni da levito o muffe: in particolare l’analisi microscopica dei campioni ungueali ha rilevato la presenza di lieviti nel 37,5% dei casi, funghi filamentosi non dermatofiti nel 37,5% e T. rubrum nel 12,5%.
Gli autori raccomandano l’esecuzione routinaria di test micologici ed esami istopatologici nei pazienti con psoriasi ungueale con lesioni suggestive di onicomicosi.


Fonte: Tsentemeidou A, Vyzantiadis TA, Kyriakou A, et al. Prevalence of onychomycosis amongpatients with nail psoriasis who are not receiving immunosuppressive agents: Results of apilot study. Mycoses. 2017 Dec;60(12):830-835. doi: 10.1111/myc.12681. Epub 2017 Sep 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *