Rosette: pattern dermoscopico specifico nella AK

Secondo un gruppo di ricercatori spagnoli le lesioni da AK possono essere identificate grazie a una particolare distribuzione delle rosette – segni dermatoscopici tipici di AK e SCC visibili alla luca polarizzata come 4 punti bianchi disposti come le foglie di un quadrifoglio – associata alla presenza di segni dermoscopici tipici.
Analizzando 56 lesioni tumorali, di cui il 94,6% AK e il 5,4% SCC, le caratteristiche dermoscopiche più frequentemente osservabili nelle lesioni da AK erano l’eritema (94,6%) e l’ispessimento della pelle (75%), seguiti dalla presenza di follicoli di aspetto targetoide (37,5%). Nella maggior parte dei casi le lesioni erano non pigmentate (66,1% vs 33,9%), mentre in quelle pigmentate era possibile distinguere pseudonetwork (32,1%) o puntini e globuli multipli di colore grigio-marrone (25%).
Le rosette si presentavano principalmente con una distribuzione generalizzata (83,9%), mentre solo il 16,1% dei casi presentava una distribuzione focale. Tale pattern è risultato specifico per le lesioni da AK (35,8% dei casi), mentre non era presente nelle lesioni da SCC, BCC, melanoma, rosacea o cicatrici.


Fonte: Lozano-Masdemont B, Polimón-Olabarrieta I, Marinero-Escobedo S, et al. Rosettes in actinic keratosis and squamous cell carcinoma: distribution, association to other dermoscopic signs and description of the rosette pattern. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2017 Jul 14. doi: 10.1111/jdv.14474. [Epub ahead of print]