Scoperta molecola che scurisce la pelle senza raggi UV

Un gruppo di ricercatori di Boston ha disegnato una nuova classe di molecole in grado di scurire la pelle riducendo potenzialmente il rischio dei tumori della pelle. La nuova molecola agisce inibendo l’azione degli enzimi SIK (Salt Inducible Kinase) e stimolando i geni che provocano la pigmentazione; inoltre, essendo caratterizzata da un basso peso molecolare e da un’alta liposolubilità, penetra facilmente nella pelle.
Testando la molecola su campioni di tessuto cutaneo umano e in topi con cute chiara (red-hair) è stato osservato che la cute si scuriva in modo proporzionale alla dose e alla tempistica di applicazione. Dopo qualche settimana l’abbronzatura artificiale scompariva, facendo tornare la pelle al suo colorito naturale.
Secondo i ricercatori la nuova scoperta potrebbe avere interessanti risvolti nella prevenzione dei tumori della pelle, dal momento che permetterebbe di produrre melanina senza doversi esporre ai pericolosi raggi UV. Un’altra possibile applicazione è l’utilizzo in combinazione con le tradizionali protezioni solari anti raggi UV.
Al momento però è necessario condurre ulteriori studi sugli animali prima di poter testare la nuova molecola sull’uomo.


Fonte: Mujahid N, Liang Y, Murakami R, et al. A UV-Independent Topical Small-Molecule Approach for Melanin Production in Human Skin. Cell Rep. 2017 Jun 13;19(11):2177-2184. doi: 10.1016/j.celrep.2017.05.042.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *