Nuovo target nella psoriasi volgare: l’inibitore dell’apoptosi livina

Una ricerca pubblicata su JEADV ha analizzato i meccanismi molecolari alla base della psoriasi volgare (PV) per individuare nuovi possibili target per il trattamento di questa malattia.
Lo studio si è concentrato sulla famiglia IAP (inhibitor of apoptosis protein), un gruppo di proteine che regolano l’apoptosi e la proliferazione cellulare e sembrano giocare un ruolo importante nella patogenesi della PV. In particolare i ricercatori hanno analizzato i livelli di espressione della livina, una IAP, sia in lesioni da PV che in aree di cute non lesionata. Tramite colorazione immunoistochimica è stato evidenziato un aumento dell’espressione della livina nelle lesioni da PV rispetto al controllo, sia a livello del mRNA che a livello proteico; inoltre l’espressione del mRNA è risultata positivamente correlata alla gravità delle manifestazioni cliniche della patologia.
Questi risultati suggeriscono che la livina abbia un ruolo importante nella patogenesi della psoriasi e potrebbe essere sfruttata come target per possibili trattamenti antipsoriasi. Inoltre, grazie alla correlazione positiva evidenziata in questo studio, la livina potrebbe essere utilizzata come marker per misurare la gravità della PV.


Fonte: Wang H, Ran L, Hui K, et al. The inhibitor of apoptosis protein livin is upregulated in psoriasis vulgaris. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2017 Dec 19. doi: 10.1111/jdv.14768. [Epub ahead of print]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *