Corso FAD ECM “Trattamento dell’atrofia vulvo-vaginale della postmenopausa”

Razionale del Corso
La salute e la qualità della vita della donna dopo la menopausa rappresentano un tema di attualità sempre più importante. Infatti al giorno d’oggi più del 95% delle donne raggiunge l’età della menopausa, con un’ulteriore aspettativa di vita superiore ai 30 anni: da ciò si evince la necessità di porre attenzione alle esigenze di queste pazienti.
Circa la metà di tutte le donne in postmenopausa lamenta i sintomi tipici dell’atrofia genitale, che interferiscono pesantemente sulla qualità di vita e la funzione sessuale. I disturbi trofici si rendono clinicamente evidenti circa 4-5 anni dopo la menopausa e le modificazioni oggettive, accompagnate dai sintomi soggettivi, sono presenti nel 50% di tutte le donne.
Al contrario delle vampate di calore e delle sudorazioni notturne, che tendono a risolversi spontaneamente nel tempo, i sintomi da atrofia genitourinaria peggiorano con il passare degli anni e nella maggior parte dei casi necessitano di un trattamento specifico.
La secchezza vaginale è un disturbo frequentemente riferito al ginecologo ma spesso trascurato, in quanto ritenuto non pericoloso per la salute e attribuibile all’ inevitabile e naturale processo di invecchiamento. In realtà il suo impatto sulla qualità di vita e sulla relazione di coppia può essere rilevante e tale da meritare un’attenzione maggiore di quella comunemente attribuita.
Lo scopo del corso è focalizzare sulla problematica dell’atrofia genitourinaria, valutando l’impatto sulla salute e sulla qualità di vita della donna e analizzando le strategie terapeutiche, ormonali e non, che il medico ha a disposizione.


Corso FAD gratuito da 12 crediti ECM
Online fino al: 31 gennaio 2018
Figure professionali accreditate: Medico di medicina generale, Internista, Endocrinologo, Psichiatra, Psicoterapeuta, Ginecologo, Urologo, Dermatologo, Psicologo, Psicoterapeuta


Vai al corso su ecmclub