Agire d’anticipo nella real life per ridurre il rischio cardiovascolare e oncologico

Razionale
Le malattie cardiovascolari e quelle oncologiche rappresentano le principali cause di morte nel nostro paese: strategie volte a ridurre l’incidenza di queste piaghe sociali rappresentano una necessità per la collettività e la sostenibilità del sistema sanitario nazionale.
 Per centrare questo obiettivo è tuttavia indispensabile una presa in carico dei pazienti con fattori di rischio cardiocircolatori e tumorali, adottando, con particolare enfasi in alcune sottopopolazioni come i soggetti diabetici o quelli con malattia coronarica stabile, misure capaci di conferire un beneficio clinico netto.

Programma del Corso
Strategie di prevenzione primaria
– La presa in carico sul territorio del paziente con fattori di rischio cardio-oncologico
– Gli interventi farmacologici alla luce del beneficio clinico netto: focus sul paziente con diabete mellito

Strategie di prevenzione secondaria 
– La terapia antiaggregante nella prevenzione secondaria degli eventi cardiovascolari: quale farmaco?
– Il ruolo dell’ASA nella doppia antiaggregazione piastrinica e in associazione con altri farmaci antitrombotici e nuovi campi di utilizzo

Accreditato per: Medico chirurgo, Farmacista, Odontoiatra


Vai al corso su Unannoinsieme