Alle donne sta bene il lino

Un problema comune a molte donne in menopausa è quello di gestire i vari sintomi che l’accompagnano (vampate, sbalzi di umore, insonnia, dolori articolari). Spesso molte si sottopongono a terapie ormonali sostitutive (TOS), non prive di effetti collaterali, per poter affrontare questo delicato periodo della loro vita. Ora uno studio, condotto dai dipartimenti di infermieristica e farmacia dell’Università di Izmir Katip Çelebi in Turchia, valida i benefici dei semi di lino.
Centoquaranta volontarie in menopausa sono state divise in 4 gruppi: 2 assumevano 5 grammi di semi di lino al giorno (con o senza un percorso informativo sulla menopausa, unica differenza tra i due gruppi). Il terzo gruppo seguiva una TOS e il quarto nessun trattamento. I test, su paramentri che tenevano conto dell’intensità e frequenza dei sintomi, ma anche della qualità di vita, hanno rilevato che i semi di lino sono altrettanto efficaci nel ridurre i sintomi associati alla menopausa quanto la TOS (fino al 17% in meno rispetto al gruppo di controllo). Inoltre i vantaggi dell’assunzione di semi di lino non sono solo legati all’assenza di effetti collaterali, ma anche ai parametri della qualità di vita (puteggi di 49 nel primo gruppo, 41,69 nel secondo a fronte di 34,65 per il terzo e 33,82 per il quarto).


Fonte: green Me