Attaccare i telomeri per combattere il melanoma

Uno studio condotto presso il Wistar Institute in collaborazione con l’Università del Texas Southwestern Medical Center ha dimostrato l’efficacia pre-clinica di una terapia mirata contro l’attività telomerica aberrante per trattare i casi di recidiva di melanoma dopo terapia mirata o immunoterapia.
La nuova strategia si basa sull’utilizzo di un forma mutata di un substrato della telomerasi, denominato 6-thio-desossiguanina (6-thio-dG) che provoca la disfunzione dei telomeri uccidendo le cellule di melanoma con mutazione BRAF e rallentando la crescita in vivo nel topo, ma senza influenzare la crescita delle cellule normali. L’analisi di un ampio pannello di linee di melanoma prelevate da pazienti con resistenza a terapie mirate o immunoterapia ha mostrato che la maggior parte delle cellule erano sensibili alla 6-thio-dG sia in vivo che in vitro.
Questa molecola potrebbe rappresentare una strategia universale per superare i casi di recidiva e ottenere un controllo a lungo termine del melanoma. La 6-thio-dG potrebbe essere utilizzata come monoterapia per prolungare il controllo della malattia dopo lo sviluppo di resistenza a una prima o seconda linea di trattamento, oppure in combinazione con i trattamenti di prima linea per impedire lo sviluppo di recidive.


Fonte: Zhang G, Wu LW, Mender I, et al. Induction of Telomere Dysfunction Prolongs Disease Control of Therapy-Resistant Melanoma. Clin Cancer Res. 2018 Mar 21. pii: clincanres.2773.2017. doi: 10.1158/1078-0432.CCR-17-2773. [Epub ahead of print]

1 comment

  1. Pingback: » Attaccare i telomeri per combattere il melanoma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *