Aumento ponderale in gravidanza e dermatite atopica nel nascituro

Un recente studio ha analizzato l’associazione tra rischio di dermatite atopica nei bambini e stato fisico della madre, misurato come indice di massa corporea (BMI) in pre-gravidanza e aumento ponderale durante la gravidanza (GWG).
L’analisi ha compreso i dati di 13.269 bambini registrati nel database statunitense GUTS (Growing Up Today Study); di questi, il 16% (2.058) aveva ricevuto una diagnosi di dermatite atopica tra i 10 e i 17 anni.
La dermatite atopica nei bambini non è risultata associata al BMI delle madri prima della gravidanza. Al contrario, l’aumento ponderale in gravidanza è risultato significativamente associato alla diagnosi di dermatite atopica. In particolare il rischio era maggiore per i bambini le cui madri avevano avuto un aumento ponderale di 15-20 Kg (rischio aumentato di 1,1 volte) o di più di 20 chili (1,2 volte), mentre era più basso per aumenti di peso nell’ordine degli 11-15 Kg. Inoltre, l’associazione era più marcata nel caso di madri con BMI pre-gravidanza maggiore di 25 Kg.
I risultati di questo studio supportano l’idea che l’esposizione prenatale giochi un ruolo importante nello sviluppo della dermatite atopica.


Fonte: Drucker AM, Pope EI, Field AE, et al. Association Between Maternal Pre-Pregnancy Body Mass Index, Gestational Weight Gain, and Offspring Atopic Dermatitis: A Prospective Cohort Study.J Allergy Clin Immunol Pract. 2019 Jan;7(1):96-102.e2. doi: 10.1016/j.jaip.2018.10.044. Epub 2018 Nov 8.