Brodalumab: impatto del nuovo farmaco biologico sull’economia della psoriasi

Uno studio americano ha valutato l’impatto economico dell’introduzione sul mercato di brodalumab, un nuovo farmaco biologico approvato per il trattamento della psoriasi moderata-grave.
Secondo il modello, su una popolazione globale di circa 2 milioni di persone, più di 7000 pazienti psoriasici sono candidabili al trattamento con brodalumab. Prima dell’introduzione di questo farmaco gli stessi pazienti sarebbero stati trattati con alternative biologiche, quali adalimumab (50,8% dei casi), ustekinumab (13,5%), secukinumab (14,1%), ixekizumab (4,4%), e etanercept (17,2%). Considerando l’applicazione di un 20% di costo per ogni farmaco biologico, il costo annuale per ciascun farmaco è stimato tra un minimo di 37.224$ per brodalumab e un massimo di 64.396$ per ixekizumab.
In assenza di brodalumab il costo farmaceutico totale di questi pazienti arriverebbe a più di 414 milioni di dollari; con l’introduzione del nuovo farmaco biologico si prospetta una riduzione progressiva dei costi, con margini di risparmio variabili da più di 3.000$ con il 3% di market share, fino a quasi 37 mila dollari con il 30% delle quote di mercato per brodalumab.



Fonte: Feldman SR, Wu JJ, Rastogi S, et al. The budget impact of brodalumab for the treatment of moderate-to-severe plaque psoriasis on US commercial health plans. J Med Econ. 2018 May;21(5):537-541. doi: 10.1080/13696998.2018.1431920. Epub 2018 Feb 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *