Comprendere il prurito da sudore nella dermatite atopica

I pazienti con dermatite atopica soffrono spesso di prurito, in particolare quando si trovano in ambienti caldi o in condizioni di stress psicologico, due fattori noti per stimolare la traspirazione.
Recentemente sono stati scoperti alcuni meccanismi alla base dell’esacerbazione del prurito indotto dal sudore nei pazienti con dermatite atopica. La ridotta traspirazione osservata nei pazienti con AD può giocare un ruolo chiave in questo fenomeno dal momento che contribuisce alla ritenzione del calore, alla secchezza cutanea e a una maggiore sensibilità.Inoltre, sembra che nei pazienti con AD l’espressione delle giunzioni occludenti sia ridotta nelle ghiandole sudoripare, provocando il rilascio del sudore nel derma, con conseguente risposta endocrina e stimolazione del prurito. Infine, le analisi di metabolomica hanno evidenziato una maggiore concentrazione di glucosio nel sudore dei pazienti con AD, soprattutto durante la fase acuta e con un incremento proporzionale alla gravità della malattia. La presenza di alti livelli di glucosio può rallentare il recupero della funzionalità della barriera epiteliale dopo un danno, promuovendo quindi la sensazione di prurito.



Fonte: Murota H, Yamaga K, Ono E, Murayama N, Yokozeki H, Katayama I. Why does sweat lead to the development of itch in atopic dermatitis? Exp Dermatol. 2019 Jun 1. doi: 10.1111/exd.13981. [Epub ahead of print]