Cottura solare

Si presenta come un grosso tubo di vetro sigillato il rivoluzionario forno che non usa né elettricità né gas, ma solo l’energia solare. Grazie all’avanzata tecnologia, il forno può raggiungere i 290 gradi centigradi, più che sufficienti per cuocere ogni tipo di piatto.
La novità promette di essere la soluzione ideale per i picnic e le scampagnate, potendo evitare le grigliate, per le quali spesso bisogna richiedere permessi. Si potrà utilizzare tranquillamente anche sul terrazzino di casa, senza dover chiedere il permesso o scusarsi con gli altri condomini. Il nuovo modo di cucinare è infatti “pulito” in tutti i sensi: non fa fumo e non fa odore, oltre che ad utilizzare energia rinnovabile.
Il cibo viene introdotto nel tubo grazie a uno speciale vassoio, al momento uno dei lati deboli del forno: la forma del vassoio infatti non è ideale per alcuni tipi di cibo, che devono essere quindi tagliati e disposti in modo particolare. L’altro inconveniente è costituito dal fatto che la potenza del forno dipende da quanto è forte il sole: un improvviso rannuvolamento può allungare i tempi di cottura o anche non permettere di portarla a termine.


Fonte: wired.it

luca