Dermatite atopica nei bambini: come influenza la vita familiare?

Una revisione della letteratura ha analizzato come la dermatite atopica, una condizione estremamente comune tra i bambini, possa influenzare la qualità della vita non solo dei bambini ma anche delle loro famiglie. I bambini che soffrono di AD riportano infatti non solo sintomi fisici -primo tra tutti il prurito – ma anche problemi comportamentali, disturbi dell’umore e del sonno.
La revisione, pubblicata sulla rivista Pediatric Dermatology ha identificato 3.436 articoli sull’argomento. L’analisi degli articoli ha evidenziato che prendersi cura dei bambini con dermatite atopica richiede molto tempo da parte dei familiari, che sono direttamente coinvolti in molte delle strategie terapeutiche utilizzate per curare la malattia, quali seguire diete particolari, evitare il contatto con irritanti e allergeni, e seguire terapie alternative.
Questo impegno può avere un notevole impatto sulla vita del nucleo familiare, modificandone le relazioni, riducendo il funzionamento psicosociale e influenzando negativamente la qualità del sonno. Inoltre, i familiari di bambini con dermatite atopica tendono a doversi assentarsi dal lavoro più di frequente rispetto ai familiari di soggetti sani, con una conseguente riduzione della produttività lavorativa.


Fonte: Yang EJ, Beck KM, Sekhon S, et al. The impact of pediatric atopic dermatitis on families: A review. Pediatr Dermatol. 2018 Dec 16. doi: 10.1111/pde.13727. [Epub ahead of print] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30556595