Ecco la super-uva!

Sono circa 4000 i vitigni nella zona di Vo Euganeo piantati 3 anni fa e cresciuti senza alcun pesticida. Si tratta di una varietà di super-uva di Merlot Khorus e Cabernet Volos selezionate e brevettate da ricercatori dell’Istituto di genomica applicata (IGA) dell’Università di Udine in collaborazione con gli studiosi dell’Azienda agraria “Antonio Servadei”. Sono state ottenute dopo aver sperimentato, nell’arco di più di 15 anni di lavoro, centinaia di incroci, ma il risultato è davvero strabiliante. Si tratta di vitigni resistenti ai parassiti, che causano fitopatologie comuni quali l’oidio o “mal bianco” e peronospora, tanto da non aver bisogno di pesticidi. La prima vendemmia ha dato ottimi risultati, che hanno soddisfatto non solo l’azieda vinicola, ma gli stessi ricercatori. L’uva, raccolta nella terza settimana d’agosto, permette la produzione di vino di qualità e sostenibile, amico dell’ambiente, che si potrà degustare nel 2019. Questi vitigni non sono gli unici ad essere stati sviluppati dai ricercatori dell’università di Udine, che hanno depositato brevetti europei e internazionali per almeno dieci varietà di viti, dal 2015 a oggi, ma queste di Merlot e Cabernet sono le prime ad aver dato frutti da vendemmiare con soddisfazione, anche da parte della Coldiretti. Il presidente della Coldiretti Padova, Massimo Bressan, ha definito questo esperimento come il primo passo verso l’agricoltura del futuro, che deve essere di qualità, ma sostenibile per l’ambiente. Anche i costi sono sostenibili, poiché l’utilizzo di questi vitigni consente un notevole risparmio evitando i trattamenti con pesticidi.


Fonte: FanPage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *