Endofenotipo unico per i pazienti con dermatite atopica e allergia alimentare

Un gruppo di medici americani ha condotto uno studio genetico multiomics per determinare le differenze genetiche nello strato corneo tra pazienti con AD con o senza allergie alimentari e controlli sani.
Analizzando campioni cutanei di cute lesionale e cute sana raccolti tramite tape stripping è emerso che i pazienti con AD e allergie alimentari presentano caratteristiche peculiari rispetto agli altri due gruppi, quali aumento della perdita di acqua transcutanea (indice TWL), concentrazione ridotta dei metaboliti della filaggrina, riduzione del rapporto tra le ceramidi della sfingosina e presenza di alterazioni morfologiche nell’architettura del doppio strato lamellare dell’epidermide. Le analisi di metagenomica hanno inoltre mostrato una maggiore abbondanza di batteri S. aureus nella cute non lesionale di questi pazienti, un’aumentata espressione della cheratina 5, 14 e 16 – indicativa di una iperproliferazione dei cheratinociti – e una maggiore espressione di geni legati alle cellule dendritiche e ai pathway dell’immunità di tipo 2.
L’analisi di correlazione ha infine evidenziato che la presenza contemporanea di AD e allergia alimentare è associata positivamente ai livelli di cheratina 5, 14 e 16 e negativamente ai prodotti di degradazione della filaggrina.



Fonte: Leung DYM, Calatroni A, Zaramela LS, et al. The nonlesional skin surface distinguishes atopic dermatitis with food allergy as a unique endotype. Sci Transl Med. 2019 Feb 20;11(480). pii: eaav2685. doi: 10.1126/scitranslmed.aav2685.