Gravità dello scratching come misura del prurito

Uno studio pubblicato su Journal of Investigative Dermatology ha testato e validato un nuovo strumento per misurare l’intensità delle escoriazioni da grattamento (scratching), come indice del prurito nelle sperimentazioni in campo dermatologico. La scratching scale, che ha un punteggio variabile da 0 a 3, è stata testata e validata in un gruppo di 261 soggetti con dermatite atopica valutati sia tramite questionario che tramite visita dermatologica obbiettiva.
L’intensità delle escoriazioni è risultata correlata alla gravità della dermatite atopica e all’intensità del prurito nelle precedenti 24 ore e nei precedenti 3 giorni, misurata tramite Numeric Rating Scale (NRS). Inoltre la riduzione del punteggio della scratching scale era associato a un miglioramento in termini di prurito, dolore, sonno e qualità della vita. I pazienti con un miglioramento di 1 o più punti nella scratching scale riportavano una significativa diminuzione nell’intensità del prurito nei 3 giorni precedenti secondo NRS, nella scala 5-Ditch e nel punteggio POEM (Patient Oriented Eczema Measure). Il punteggio era inoltre significativamente ridotto nei pazienti con un miglioramento di almeno 4 punti nella NRS nei 3 giorni precedenti, nel punteggio POEM e nel DLQI (Dermatology Life Quality Index).


Fonte: Udkoff J, Silverberg JI. Validation of scratching severity as an objective assessment for itch. [Published online ahead of print December 11, 2017]. J Invest Dermatol. doi:10.1016/j.jid.2017.11.028

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *