Hai 2 minuti?

È quanto sostenuto da James Clear, un esperto di produttività, secondo cui, per raggiungere i propri obiettivi o consolidare una nuova abitudine, è necessario iniziare ad eseguire l’attività desiderata nel modo più semplice e rapido. La sua “regola dei 2 minuti” sottolinea anche l’importanza di stabilire dei rituali come strada per diventare ciò che si desidera e raggiungere le mete prefissate.
“Quando si inizia una nuova abitudine, dovrebbero essere necessari meno di due minuti”, sostiene Clear. La strategia è quella di non farci spaventare dalle difficoltà iniziali trasformando i primi due minuti in un rituale che dia inizio ad una routine più articolata e completa. Un suo esempio pratico è “piega un paio di calzini” per iniziare a piegare il bucato. C’è anche un aspetto psicologico dietro tutto questo. È stato dimostrato infatti che le persone che si pongono un limite temporale per svolgere un’attività noiosa tendono poi a superarlo fino a concludere il lavoro.
La spiegazione fornita da Clear è quella che la regola dei 2 minuti “rafforzi l’identità che si vuole costruire”. Per esempio, iniziare ad andare in palestra tutti i giorni, anche solo per 2 minuti, vuol dire che ti stai concentrando per diventare una persona che si allena tutti i giorni: un investimento minimo per diventare la persona che si desidera.


Fonte: businessinsider.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.