Il sole in casa

La speciale tecnologia, utilizzata già per i satelliti artificiali, permette ai led di durare fino a 60 anni. Ma non è la sola qualità della innovativa lampada, che promette una luce con le stesse caratteristiche di spettro e luminosità della luce naturale del sole. Questo influirebbe positivamente sull’organismo e sull’umore, soprattutto se pensiamo che mediamente l’uomo moderno trascorre il 90% del suo tempo in ambienti chiusi. Il sistema utilizzato dalla lampada è in grado di adattarsi all’ambiente, all’età e all’attività di chi la sta utilizzando, grazie alla capacità di raccogliere informazioni e di gestirle con uno specifico algoritmo. L’algoritmo è sviluppato in base a differenti dati: orario, data e coordinate geografiche, in questo modo è possibile calcolare e riprodurre la temperatura di colore e la luminosità di qualsiasi parte del globo. L’elaborazione dei dati consente quindi di rendere la luce artificiale quanto più simile possibile a quella del giorno in modo dinamico.


Fonte: Wired.it