Ingenolo mebutato topico contro verruca virale: un caso clinico

Il trattamento delle verruche virali epidermiche sfrutta solitamente l’uso di agenti che distruggono o danneggiano l’epitelio infetto, quali acido salicilico, crioterapia o laser. Questi trattamenti possono essere problematici nel caso di verruche localizzate in zone sensibili, quali l’orecchio, per le quali non esistono indicazioni cliniche specifiche. Casi precedenti di verruche auricolari sono state affrontate con rimozione chirurgica o iniezione di bleomicina, trattamenti che rischiano però di indurre necrosi cutanea o formazione di cicatrici.
I medici del Dipartimento di Dermatologia della Kyung Hee University di Seul hanno riportato un caso clinico di un paziente di 49 anni affetto da verruca pruriginosa sul lobo dell’orecchio che ha beneficiato di un trattamento con ingenolo mebutato gel per 3 giorni consecutivi. Dopo 3 cicli di trattamento, intervallati da 1-3 mesi, la lesione è stata completamente eliminata e il paziente non ha riportato recidiva.
L’ingenolo mebutato, che agisce inducendo necrosi acuta e attivazione della risposta infiammatoria, è tipicamente usato per il trattamento della cheratosi attinica, ma potrebbe essere efficace anche in altre condizioni dermatologiche quali lesioni associate a HPV.


Fonte: Kang IH, Jeong KH, Lee MH, Shin MK. Topical ingenol mebutate for viral wart on the ear. Dermatol Ther. 2018 Sep 8:e12738. doi: 10.1111/dth.12738. [Epub ahead of print]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *