La concentrazione dei mastociti non influenza l’intensità del prurito nella psoriasi

Secondo una ricerca condotta presso l’Università Federale del Rio Grande do Sul (Brasile) il fenomeno del prurito nella psoriasi non dipende dai mastociti – cellule coinvolte nello sviluppo del prurito in diverse malattie della pelle – ma da altri mediatori ancora da identificare.
La ricerca è stata condotta su 29 pazienti psoriasici afferenti all’ambulatorio dermatologico dell’Ospedale di Porto Alegre.
Per ogni paziente è stata valutata la gravità della malattia (punteggio PASI), la qualità della vita (questionario DLQI) e l’intensità del prurito (scala VAS); inoltre è stata misurata la concentrazione delle cellule mastoidi su porzioni di biopsie cutanee prelevate dalla cute lesionata.
Il 91,3% dei pazienti ha segnalato di soffrire di prurito come sintomo della psoriasi, con un punteggio medio pari a 6 sulla scala VAS.
La concentrazione media delle cellule mastoidi era pari a 11 cellule per campo secondo l’analisi immunoistochimica, e a 6,72 cellule per campo secondo la colorazione di Giemsa. In entrambi i casi la presenza dei mastociti non è risultata correlata all’intensità del prurito.
Infine, gli autori hanno osservato che il prurito non impattava sulla qualità di vita dei pazienti misurata con il questionario DLQI.


Fonte: Peres LP, Oliveira FB, Cartell A, et al. Density of mast cells and intensity of pruritus in psoriasis vulgaris: a cross sectional study. An Bras Dermatol. 2018 Jun;93(3):368-372. doi: 10.1590/abd1806-4841.20186607.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *