Le app per divertirsi a piedi

Diecimila passi al giorno: è quanto le autorità suggeriscono di camminare per trarne un reale beneficio per la salute. E anche secondo un’indagine dell’American Planning Association una parte significativa di noi vorrebbe guidare meno e camminare di più, almeno in futuro (e almeno negli Usa, dove è stata condotta la ricerca). Questo interesse è particolarmente forte nei Millennials, gli individui nati dopo il Duemila: il 56% di loro vorrebbe vivere in una città in cui vengano privilegiati e favoriti gli spostamenti a piedi. Diverse app sono già a disposizione negli Stati Uniti (e quindi presto potrebbero arrivare anche da noi) di chi condivide questo punto di vista. Tra le applicazioni più recenti e utili, che rendono più facile e più divertente camminare, c’è Rudder, per esempio, un’interessante applicazione che segnala le vie meno illuminate e suggerisce percorsi alternativi lungo strade più sicure. Walkzee, invece, è una piattaforma web che fa incontrare gli amanti degli animali che vogliono aiutare i rifugi per cani (e gatti) della loro zona: permette di prenotare passeggiate con i cani che non sono ancora stati adottati, permettendo così ad animali e umani di fare esercizio, e di mettere in contatto un cane con un potenziale futuro padrone o, comunque, con persone che non sono in grado di possedere un animale domestico a causa della loro orari di lavoro e le modalità di vita. Detour, infine, suggerisce passeggiate lungo i punti di interesse principali della città e le gemme nascoste in mezzo alle solite attrazioni turistiche. Insomma, le applicazioni per aiutare la gente a trovare la voglia di camminare sono sempre di più, e sempre più varie.

Fonte

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.