Metti la polmonite sotto i denti

È negli anziani infatti che la scarsa igiene e la trascuratezza della salute dei denti può incidere sulle condizioni delle vie aeree. La colpa è di un gruppo di batteri legato al rischio di malattie respiratorie. Un gruppo di ricercatori dell’Università di Kyushu si è occupato di verificare il ruolo del microbiota della lingua nell’insorgere di alcune infezioni respiratorie. Secondo i risultati della ricerca gli anziani, che meno curano i propri denti (carie, placca etc), finiscono per introdurre una maggior quantità di microbi disbiotici. Lo studio ha coinvolto 506 persone tra i 70 e gli 80 anni. Analizzando lo stato dei microrganismi si è scoperto che la composizione era strettamente connessa al personale stato di salute e di igiene della dentatura. In particolare si è rilevata la presenza di un gruppo di batteri composto da Prevotella histicola, Veillonella atypica, Streptococcus salivarius e Streptococcus parasanguinis. Predominante negli anziani, questo gruppo batterico è stato associato ad un aumento del rischio di mortalità per polmonite.


Fonte: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *