Non davanti alla bambina!

Uno studio francese, recentemente pubblicato su Rheumatology, ha dimostrato la correlazione tra l’esposizione precoce al fumo passivo nelle bambine e lo sviluppo di artrite reumatoide in età adulta. La ricerca, condotta della Paris-Sud University di Villejuif e coordinata da Raphaele Seror, ha coinvolto 71.248 donne. I dati, raccolti ogni 3 anni a partire dagli anni 80, hanno rilevato che le fumatrici o ex fumatrici, che non erano state esposte a fumo passivo nell’infanzia, hanno mostrato il 38% in più di probabilita di sviluppare artrite reumatoide rispetto alle non fumatrici. Ma il dato veramente sorprendente è che fumatrici ed ex fumatrici, che da piccole avevano respirato fumo passivo, avevano il 67% in più di probabilità di ammalarsi di artrite reumatoide. Spiega Marie-Christine Boutron-Ruault, co-autrice dello studio, “L’artrite reumatoide si verifica quando il sistema immunitario attacca erroneamente le cellule sane. Nei fumatori adulti si pensa che i cambiamenti a livello di alcune proteine del polmone inneschino questa attività autoimmune.” I risultati della nuova ricerca sembrano suggerire che lo stesso fenomeno possa verificarsi nei bambini esposti al fumo passivo, con particolare incidenza nelle bambine.


Fonte: Quotidiano Sanità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *