Può l’inquinamento aumentare il rischio di Alzheimer?

L’autore del lavoro, Jiu-Chiuan Chen, sostiene che in 1 caso di Alzheimer su 5 la causa della malattia possa risalire all’esposizione allo smog. Lo studio, pubblicato sulla rivista Translational Psychiatry, è stato condotto dall’Università di San Francisco su un campione di sole donne.
3600 signore in età avanzata, ma che non mostravano alcun sintomo della malattia all’inizio dello studio, sono state monitorate per diversi anni. Confrontando i livelli di smog delle rispettive località di residenza si è riscontrato un aumento del rischio di ammalarsi di Alzheimer in situazioni in cui si ha un’esposizione a un quantitativo superiore ai limiti disposti dall’agenzia di protezione ambientale di particelle di diametro 2,5 nanometri.
Una sperimentazione effettuata su topi di laboratorio ha dimostrato che gli esemplari, predisposti all’Alzheimer, esposti a queste particelle inquinanti accumulano nel cervello ben il 60% in più di proteine tossiche rispetto ai roditori non esposti agli agenti inquinanti.


Fonte: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.