Quando il problema è dimagrire

Uno studio della Vanderbilt University pubblicato su Diabetes può rispondere a chi, anche dopo essersi impegnato in esercizi fisici, non ha raggiunto i risultati tanto agognati. Spesso infatti il semplice calcolo delle calorie ingerite e di quelle bruciate non è sufficiente per ottenere un dimagrimento. Un esperimento condotto sui topi sembra aver dimostrato che al fine di perdere peso è fondamentale quello che si fa al di fuori dell’allenamento in palestra.
I topi sono stati studiati per un periodo in cui era stata bloccata la ruota nella loro gabbia e per il successivo periodo in cui invece potevano usarla liberamente. In questo modo è stato possibile constatare come cambiasssero le loro abitudini e il loro metabolismo. Pur bruciando più calorie di quanto ne ingerissero il dimagrimento era molto più lento del previsto.
Si è osservato infatti che con la possibilità di utilizzare una ruota i topi avevano cessato tutte le altre attività motorie: erano cioè diventati più pigri. Si è calcolato che, se avessero continuato a mantenere le loro abituali attività, l’effetto dimagrante della ruota sarebbe stato del 45% in più.
Questo esperimento non dimostra che il meccanismo valga per la razza umana, ma provare a trarre un insegnamento dal comportamento dei topi male non fa: sì alla palestra, purché non diventi una scusa per fermarsi su tutti gli altri fronti.


Fonte : wired.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *