Stripping dello strato corneo: differenze tra fototipi cutanei nei pazienti con dermatite atopica

Un gruppo di ricercatori europei ha studiato la diversa espressione dei biomarker della risposta immunitaria e della barriera cutanea in bambini di fototipo diverso affetti da dermatite atopica. Utilizzando il tape stripping dello strato corneo i ricercatori hanno misurato la concentrazione di 28 immunomediatori e del fattore naturale di idratazione (NMF) in campioni di cute sana e lesionata di 53 pazienti con AD e di 50 controlli sani.
I biomarker della risposta immunitaria erano significativamente più espressi nella cute lesionata dei pazienti rispetto ai controlli, indipendentemente dal fototipo dei soggetti. I livelli di NMF mostravano invece un andamento diverso a seconda del fototipo: mentre nei pazienti con fototipo II il NMF era progressivamente ridotto passando dai soggetti sani, alla cute sana dei pazienti con AD e infine alle lesioni, i soggetti con fototipo IV non presentavano questa graduale riduzione, ma avevano concentrazioni maggiori di NMF sia nella cute lesionata che in quella sana.
La differenza nel NMF evidenziata dagli esperimenti di tape stripping suggerisce che alcuni aspetti della patofisiologia della AD potrebbero essere diversi nei pazienti con pelle scura o chiara.


Fonte: Hulshof L, Hack DP, Hasnoe QCJ, et al. Stratum corneum analysis provide a minimal invasive tool to study immune response and skin barrier in atopic dermatitis children. Br J Dermatol. 2018 Jul 10. doi: 10.1111/bjd.16994. [Epub ahead of print]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *