Troppi antistaminici prescritti per la dermatite atopica

Un’analisi dei dati del National Ambulatory Medical Care Survey (NAMCS) ha rivelato che gli antistaminici sedativi e non sedativi vengono frequentemente prescritti ai pazienti con dermatite atopica nonostante la AAD sconsigli il loro utilizzo.
Lo studio ha evidenziato che nel periodo tra 2003 e 2012, su un totale di 99.000 visite annuali per dermatite atopica, la prescrizione di antistaminici è stata considerevole, con percentuali variabili tra il 16 e il 44% delle visite a seconda dello specialista coinvolto. In particolare tra pediatri e dermatologi era più diffusa la prescrizione di antistaminici sedativi (58-70%), mentre i medici di base, gli interisti e altri specialisti prescrivevano più facilmente antistaminici non sedativi (55-100%).
Questi risultati contrastano con l’assenza di dati a sostegno dell’efficacia degli antistaminici non-sedativi nel ridurre il prurito, o dell’effetto beneficio degli antistaminici sedativi nel ridurre i sintomi della AD. È necessaria una maggiore attenzione nel prescrivere questi farmaci in maniera attenta e consapevole, in linea con le evidenze scientifiche disponibili e con le raccomandazioni della AAD.


Fonte: He A, Feldman SR, Fleischer AB Jr. An assessment of the use of antihistamines in the management of atopic dermatitis. J Am Acad Dermatol. 2018 Jan 6. pii: S0190-9622(18)30020-3. doi: 10.1016/j.jaad.2017.12.077. [Epub ahead of print] NCBI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *