Vitamina D per le scottature solari

Uno studio interventistico ha valutato la capacità della vitamina D di modulare la risposta infiammatoria nell’uomo. Lo studio ha coinvolto 20 volontari sani, che sono stati sottoposti a una dose eritemogenica di radiazioni UV per mimare una scottatura solare dopo aver assunto un’alta dose di Vitamina D o placebo.
I campioni di cute analizzati tramite biopsia cutanea a 48 ore dall’esposizione mostravano una ridotta espressione dei mediatori pro infiammatori TNF-alfa e iNOS nei soggetti che avevano assunto un’alta dose di Vitamina D (200.000 IU). Inoltre, valutando il profilo di espressione genica, questi soggetti mostravano una maggiore espressione a livello cutaneo del mediatore anti-infiammatorio arginasi 1, una riduzione consistente nel rossore della pelle e una significativa espressione di geni legati alla riparazione della barriera cutanea.
Secondo gli autori l’up-regolazione dell’arginasi 1 potrebbe essere un nuovo meccanismo attraverso il quale la vitamina D esercita la sua azione antiinfiammatoria e immunoterapeutica sulla pelle.


Fonte: Scott JF, Das LM, Ahsanuddin S, et al. Oral vitamin D rapidly attenuates inflammation from sunburn: an interventional study. J Invest Dermatol. 2017 May 30. [Epub ahead of print]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.