Zafferano: l’oro rosso

Le virtù dello zafferano erano note fin dall’antichità. Già Avicenna, il famoso medico persiano del primo secolo dopo Cristo, nei suoi libri di medicina descriveva e prescriveva lo zafferano come antidoto per molte malattie. In particolare Avicenna si soffermava sulle capacità dello zafferano nel migliorare la circolazione sanguigna e la respirazione.Oggi si sa che lo zafferano è uno degli alimenti più ricchi di carotenoidi, cui deve la sua colorazione giallo-arancio, e di vitamine A, B1 e B2.
Questa spezia, così preziosa per la nostra salute risulta essere anche molto costosa poiché ogni passaggio, dalla coltivazione alla lavorazione, non può essere fatto che rigorosamente a mano. Lo zafferano è anche un potente antiossidante e recentemente alcuni studi hanno evidenziato anche i benefici che ha sul sistema nervoso, su cui svolge un’azione calmante, analgesica e antispasmodica.



Fonte: cure-naturali.it