Caratterizzazione della risposta T nel sangue dei pazienti con ittiosi

Uno studio recentemente pubblicato su The Journal of Investigative Dermatology ha caratterizzato fenotipicamente il sangue di 47 pazienti affetti da ittiosi, confrontando la risposta delle cellule T in questi pazienti (polarità CD4+/CD8+, homing/CLA+ vs circolanti/CLA-, e sottogruppi di cellule T attivate), rispetto a soggetti con dermatite atopica (n=43), psoriasi (n=24) o controlli sani (n=59).
Dall’analisi è emerso che i pazienti con ittiosi presentano un’eccessiva attivazione di ICOS (inducible costimulator) un costimolatore inducibile delle cellule T, osservabile soprattutto nei pazienti con ittiosi epidermolitica.
Inoltre, in tutti i pazienti con ittiosi e in particolare in quelli con sindrome di Netherton o eritrodermia ittiosiforme congenita, è stato osservato un aumento dei livelli delle cellule T che producono IL-7/IL-22 (due citochine pro-infiammatorie), della risposta Th2/Tc2/Th9 e della frequenza delle cellule che producono IFN-γ rispetto ai controlli sani.
Questi risultati evidenziano la presenza di una spiccata risposta IL-7/IL-22 nei pazienti con ittiosi, fattore che correla con la presentazione clinica della malattia. La determinazione del contributo delle diverse citochine nella patogenesi della malattia potrebbe aiutare a sviluppare nuove terapie mirate.


Fonte: Czarnowicki T, He H, Leonard A, et al. The Major Orphan Forms of Ichthyosis are Characterized by Systemic T-Cell Activation and Th-17/Tc-17/Th-22/Tc22 Polarization in Blood. J Invest Dermatol. 2018 Apr 13. pii: S0022-202X(18)31869-4. doi: 10.1016/j.jid.2018.03.1523. [Epub ahead of print]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *