Estensione follicolare nella cheratosi attinica e profondità di invasione del SCC

Un gruppo di medici spagnoli ha analizzato la correlazione tra estensione follicolare nella cheratosi attinica e sviluppo di SCC invasivo a partire dalla parete follicolare, per meglio comprendere il ruolo del follicolo nella patogenesi del SCC.
Gli autori hanno condotto un’analisi istologica retrospettiva su 193 campioni di SCC con relative AK. Il 25,9% delle lesioni presentava estensione follicolare, solitamente fino al segmento follicolare inferiore. Nel 58% dei casi il SCC invasivo era direttamente adiacente alla membrana basale del follicolo, con una forte correlazione con la profondità dell’estensione follicolare (infundibolare: 3 su 12 casi, istmico: 21 su 33, e sub-istmico: 5 su 5).
I risultati dell’analisi suggeriscono che la profondità dell’estensione follicolare degli squamociti nella cheratosi attinica correli con lo sviluppo in profondità del SCC invasivo associato, questo indipendentemente dal pathway di origine del carcinoma (classico o differenziato).
Nella diagnosi della AK è quindi importante valutare la presenza e la profondità dell’estensione follicolare, dal momento che questa potrebbe correlare con un tasso significativamente maggiore di recidiva o di sviluppo di SCC dopo trattamento superficiale.


Fonte: Fernández-Figueras MT, Saenz-Sardà X, Vargas P, et al. The depth of follicular extension in actinic keratosis correlates with the depth of invasion in squamous cell carcinoma: implication for clinical treatment. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2018 Feb 28. doi: 10.1111/jdv.14901. [Epub ahead of print]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *