Nanoparticelle di tacrolimus potenziate con acido ialuronico per trattare la dermatite atopica

Un gruppo di ricercatori internazionali ha sviluppato un nuovo sistema di rilascio del tacrolimus basato sulla tecnologia delle nanoparticelle per alleviare la tossicità sistemica del farmaco e migliorare l’efficacia terapeutica contro la dermatite atopica. Il nuovo sistema è costituito da nanoparticelle polimeriche caricate con tacrolimus e ottimizzate dall’aggiunta di acido ialuronico, un agente utilizzato per la rigenerazione tissutale e la guarigione delle ferite.
Le nanoparticelle così prodotte sono state testate in vitro per valutare la cinetica di rilascio, la permeazione dello strato corneo, la percentuale di mantenimento del farmaco nell’epidermide e nel derma, e l’efficacia del trattamento contro la dermatite atopica.
I risultati dello studio hanno evidenziato un buon profilo di rilascio, suggerendo una buona permeabilità cutanea, una migliore ritenzione del farmaco a livello cutaneo e una forte attività anti-dermatite.
Questo sistema innovativo, che combina l’efficace rilascio del tacrolimus a livello cutaneo con le proprietà rigeneranti dell’acido ialuronico, potrebbe essere un buon approccio terapeutico per la dermatite atopica sia negli adulti che nei bambini, e soprattutto nei soggetti contrari all’uso di steroidi.


Fonte: Zhuo F, Abourehab MAS, Hussain Z. Hyaluronic acid decorated tacrolimus-loaded nanoparticles: Efficient approach to maximize dermal targeting and anti-dermatitis efficacy. Carbohydr Polym. 2018 Oct 1;197:478-489. doi: 10.1016/j.carbpol.2018.06.023. Epub 2018 Jun 6.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *