Proprietà vasocostrittive del calcipotriolo/betametasone nella psoriasi volgare

Uno studio di fase I condotto presso il Centre de Pharmacologie Clinique Appliquée à la Dermatologie (Francia) ha confrontato le proprietà vasocostrittive di una combinazione a dose fissa di calcipotriolo 50 μg/g e betametasone 0.5 mg/g (Cal/BD) schiuma cutanea rispetto ad altri corticosteroidi usati per il trattamento della psoriasi.
I corticosteroidi analizzati comprendevano: clobetasolo propionato crema 0.05% (molto potente), betametasone unguento 0.05% (potente), mometasone furoato crema 0.1% (potente), e idrocortisone unguento 0.1% (moderatamente potente).
Lo studio ha coinvolto 36 soggetti sani trattati con i diversi farmaci in analisi per un periodo di 16 ore; le proprietà vasocostrittive sono state misurate su una scala da 0 a 4 osservando la colorazione della pelle (sbiancamento) dopo 2 ore dalla rimozione del prodotto topico.
L’effetto sulla pelle ottenuto con Ca/BD (punteggio medio 2,00; range 0,75-3,00) è risultato significativamente superiore a quello dell’idrocortisone (1,25; 0,50-3,00), paragonabile a betametasone (1,75; 0,75-3,00) e mometasone furoato (2,00; 1,00-3,75), e significativamente inferiore a clobetasolo propionato (3,00; 1,75-4,00).
Nessuno dei farmaci testati ha dato reazioni avverse o problemi di tollerabilità locale.


Fonte: Queille-Roussel C, Nielsen J, Lacour JP. Vasoconstrictor potency of fixed-dose combination calcipotriol (50 μg/g) and betamethasone dipropionate (0.5 mg/g) cutaneous foam versus other topical corticosteroids used to treat psoriasis vulgaris. J Dermatolog Treat. 2018 Dec 24:1-22. doi: 10.1080/09546634.2018.1529385. [Epub ahead of print]