Seicento grammi di innovazione per assumere i farmaci

Molto diffuso in Francia, dove è stato ideato, Medipac è un dispenser settimanale per farmaci, che ha avuto molto successo tra medici e farmacisti: un contenitore simile a un eBook (630 grammi di peso, 30 per 19 centimetri di lato, 2 centimetri e mezzo di spessore) permette di suddividere i farmaci che devono essere assunti durante la giornata in quattro fasce (mattino, mezzogiorno, sera, notte), in modo da ridurre al minimo la possibilità di errore da parte del paziente.

Controllo a distanza con il Gprs

Il passaggio alla sua versione tecnologica si è appena concretizzato in iMedipac (http://www.imedipac.com/), l’evoluzione elettronica del dispenser, in cui le finestrelle corrispondenti al giorno e all’ora dell’assunzione si illuminano quando è arrivato il momento di avvertire il paziente. Oltre agli avvisi visivi e sonori, un sms ha il compito di richiamare l’attenzione in caso di ritardo, di mancato o non corretto prelievo del farmaco. Dotato di chip, sensori e di un dispositivo satellitare Gprs, iMedipac permette anche la gestione a distanza, autorizzando una persona di fiducia ad accedere alla piattaforma eHealth, che consente di visualizzare graficamente lo stato di avanzamento della terapia e di controllare se le pillole sono state assunte con regolarità. Una soluzione assolutamente interessante per portare al massimo livello la compliance del paziente con le prescrizioni del medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.