Suscettibilità agli antibiotici per ceppi di S. aureus di pazienti pediatrici con dermatite atopica

Uno studio condotto presso il Saint Louis Children’s Hospital di Washington ha analizzato la suscettibilità agli antibiotici di ceppi di S. aureus prelevati da pazienti pediatrici affetti da dermatite atopica.
L’analisi di 182 campioni prelevati da un totale di 106 bambini ha mostrato una maggiore prevalenza di ceppi MSSA (77,8%) rispetto a ceppi MRSA (22,2%). Non è stata evidenziata alcuna associazione tra ceppi e caratteristiche dei pazienti quali sesso, età, razza, o uso di bagni con candeggina. Confrontando i dati di questa popolazione con pazienti pediatrici ricoverati in pronto soccorso per ascesso cutaneo da S. aureus, è emerso che l’infezione da MSSA suscettibile a doxiciclina o MRSA suscettibile al trimetoprim-sulfametossazolo è meno frequente per i pazienti con AD.
Sulla base di questi dati gli autori consigliano l’utilizzo delle cefalosporine di prima generazione come trattamento empiricamente valido per la maggior parte dei pazienti con AD; per i pazienti con una storia di infezioni da MRSA può essere utile utilizzare clindamicina, tetracicline o trimetoprim-sulfametossazolo. Resta comunque intesto che l’esame colturale con antibiogramma è essenziale per indirizzare la terapia antibiotica.



Fonte: Briscoe CC, Reich P, Fritz S, Coughlin CC. Staphylococcus aureus antibiotic susceptibility patterns in pediatric atopic dermatitis. Pediatr Dermatol. 2019 May 24. doi: 10.1111/pde.13867. [Epub ahead of print]