Terapia orale vs farmaci biologici: come cambia la salute mentale dei pazienti psoriasici

L’Università della Southern California ha condotto uno studio di prevalenza su scala nazionale per confrontare la risposta di più di 2.000.000 di pazienti adulti con psoriasi da moderata a severa in trattamento con farmaci biologici o terapia orale. Lo studio ha valutato in particolare lo stato di salute mentale dei pazienti utilizzando la scala Kassler 6 (K6; una scala validata per la misurazione dei disturbi psicologici) e il questionario sulla qualità della vita PHQ2 (uno strumento di screening per la depressione).
I punteggi medi sulla scala K6 sono risultati inferiori per i pazienti in trattamento con farmaci biologici rispetto a quelli che seguivano una terapia orale (2,72 vs 3,70), e una riduzione analoga è stata osservata per il punteggio PHQ2 (0,540 vs 0,890).
Sulla base dei risultati dell’analisi di regressione multimodale, la terapia biologica è risultata associata a una riduzione significativa dei punteggi K6 e PHQ2, indice di una minore incidenza di problemi psicologici e depressione tra questi pazienti rispetto a quelli trattati con terapia orale.


Fonte: Salame N, Ehsani-Chimeh N, Armstrong AW. Comparison of Mental Health Outcomes Among Adults with Psoriasis on Biologic versus Oral Therapies: A Population-Based Study. J Dermatolog Treat. 2018 May 14:1-22. doi: 10.1080/09546634.2018.1476654. [Epub ahead of print].

1 comment

  1. Pingback: » Terapia orale vs farmaci biologici: come cambia la salute mentale dei pazienti psoriasici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *